♥ Rothenburg ob der Tauber ♥

Sono tornata ormai da più di una settimana dalla mia vacanza a Rothenburg ob der Tauber.

Posso dirvi che mi sono innamorata di questa splendida città, ricca di luoghi da scoprire e scorci romantici.

♥ Rothenburg ob der Tauber ♥

Il mio ragazzo ed io, abbiamo deciso di visitare Rothenburg perché alcuni mesi fa, ho avuto la fortuna di vincere i biglietti per i monumenti di questa città sulla pagina Facebook E guardo il mondo dal mio blog gestita da Arianna che aveva visitato Rothenburg in precedenza.

Rothenburg non si può visitare in un solo giorno e non c’è una stagione più o meno adatta per scegliere questa città come meta di viaggio.

Sicuramente mi piacerebbe tornare nei mesi invernali per i Mercatini di Natale, che devono essere meravigliosi!

Questa città è situata dove la “Strada Romantica” (Romantische Strasse) s’interseca con la “Strada dei Manieri” (Burgenstrasse) ed è perciò un ideale punto di partenza sia per gite nei dintorni che per la visita di famose città come Norimberga, Würzburg o Dinkelsbühl.

DIARIO DI VIAGGIO:

Siamo partiti alle ore 7.00 da Acqui Terme, raggiunta la Svizzera ci siamo fermati per una sosta e per attaccare la “vignetta” che costa 33 €, ed è valida per un anno.

Ripartiti, passiamo per il Tunnel del San Bernardino (6 km), da lì in poi il viaggio è molto piacevole con un panorama magnifico.

Decidiamo di fermarci a Maienfeld, più precisamente all’area di sosta Heidiland.

Heidiland

Dopo qualche fotografia alle caprette e fatto un giretto all’interno, ci siamo messi in marcia per attraversare il Liechtestain e raggiungere l’Austria dove abbiamo preso una seconda “vignetta” valida per 10 giorni al costo di 8 € circa.

Finalmente entriamo in Germania, dove le autostrade per noi stranieri sono gratuite, viaggiamo tranquilli fino all’arrivo a Rothenburg dove abbiamo seguito le indicazione per raggiungere il Gasthof Linde (Kirnberg 25, 91607 Rothenburg ob der Tauber).

♥ Rothenburg ob der Tauber ♥

Si trova a 7 km dal centro di Rothenburg ob der Tauber nella Land tedesca, si respira pace e tranquillità.

♥ Rothenburg ob der Tauber ♥

Il proprietario Thomas è molto gentile e disponibile, ci mostra la nostra stanza in mansarda, semplice, ma spaziosa e soprattutto pulitissima (a mio parere cosa fondamentale).

Mi sento di consigliare questa struttura per chi ama la natura e la tranquillità, ma anche per chi è alla ricerca di una sistemazione carina con costi non troppo elevati e buoni giudizi.

Noi ci siamo trovati davvero bene e spero di avere la possibilità di tornarci presto.

♥ Rothenburg ob der Tauber ♥

La camera è dotata di tv, bollitore e bustine di tè, divano e tavolino in legno con sedie.

♥ Rothenburg ob der Tauber ♥

Decidiamo di andare subito in centro, superiamo il Forum Rothenburg GmbH & Co. KG, al semaforo andiamo sempre dritto e dopo il passaggio a livello a destra, vediamo un parcheggio non a pagamento, lasciamo lì la macchina anche gli altri giorni, la posizione è comoda per raggiungere le mura e se necessitiamo di recarci ai supermercati come Lidl e Netto.

Purtroppo in serata il tempo peggiora e inizia a piovere forte, la stanchezza si fa sentire, così decidiamo di tornare al Gasthof per andare a dormire.

♥ Rothenburg ob der Tauber ♥

Colazione alle 9.00, servita al tavolo, la scelta è vasta, un piatto di salumi e formaggio e un cestino con vari tipi di pane e cornetti con marmellate.

Scegliamo anche il succo d’arancia e il tè ai frutti di bosco, davvero delizioso!

♥ Rothenburg ob der Tauber ♥

Prima di passare le mura della città conosciamo insieme la sua storia, citando dei brevi cenni storici:

Nel 960 ci fu il primo insediamento nella zona della Valle del Tauber.

Il re Hohenstaufen Corrado III fece costruire il castello nel 1142.

Accanto al Castello Imperiale, sulla collina si sviluppa un insediamento, la futura Rothenburg.

Nel 1356 un terremoto distrugge parti della città fra cui il Castello Imperiale.

Nel 1400 con il Sindaco Toppler la città raggiunge il massimo dello sviluppo.

Nella guerra dei contadini Rothenburg si allea con gli insorti e inizia la decadenza della città.

Durante la guerra dei Trent’anni la città viene occupata più volte.

Nel 1631 con il “Meistertrunk” si riesce a salvare la città dalla distruzione definitiva.

Dopo 500 anni di indipendenza Rothenburg viene annessa con riluttanza al Regno di Baviera.

Nel 1871 la città apre le porte al turismo.

Nel 1945 la città viene bombardata dagli Alleati.

Tra il 1945 e il 1970 grazie alle offerte provenienti da tutto il mondo le zone distrutte vengono ricostruite.

(Informazioni reperite dalla guida della città)

Vi aspetto nel prossimo post per iniziare il tour della città di Rothenburg ob der Tauber!

 

 

 

Lascia un commento