Cheese 2015…a Bra!

Cheese 2015…a Bra!

Buongiorno,

dopo tanto, troppo tempo riesco a pubblicare questo articolo riguardante la giornata che ho trascorso a Bra per l’evento denominato Cheese.

Sarà che adoro i formaggi però è stato non solo un momento di degustazione ma anche di conoscenza della loro produzione e storia, argomenti che mi incuriosiscono sempre.

Ho potuto gustare sia formaggi italiani che stranieri, piatti regionali come la focaccia di Recco, gli arancini e i cannoli siciliani…ma non solo!

Venite a scoprire insieme a me tutte le curiosità dell’ultima edizione…

Cheese è una manifestazione a ingresso libero tra le vie e le piazze del centro storico di Bra dove si trovano il Mercato dei Formaggi, la Casa Slow Food, la Gran Sala dei Formaggi e l’Enotecala Casa e la Piazza della Biodiversità, la Piazza della Pizza, le Cucine di strada, la Piazza della Birra e i Food Truck, la Libreria del Gusto e tanti luoghi di incontro, approfondimento e di benvenuto ai vecchi e futuri soci Slow Food

Cheese 2015... a Bra!

La manifestazione internazionale si è aperta agli oltre 270 mila visitatori (il 10% in più rispetto all’edizione dei record del 2013, secondo le stime delle forze dell’ordine locali), accogliendoli tra le vie e le piazze di Bra.

Decine sono state le occasioni per conoscere le migliori produzioni casearie di oltre 300 espositori da 23 nazioni e per partecipare alle attività di approfondimento e intrattenimento, sotto la guida della parola chiave che contraddistingue tutti gli eventi targati Slow Food: il piacere legato al cibo, che è gusto e conoscenza.

Forti i messaggi politici lanciati durante questa decima edizione, come il NO del settore lattiero-caseario di qualità al latte in polvere per produrre formaggi.

La petizione lanciata da Slow Food a sostegno della legge italiana 138 dell’11 aprile 1974, che l’Unione europea ci chiede di abrogare entro il 29 settembre, ha raccolto l’adesione di 150 mila persone sulla piattaforma Change.org e attraverso i moduli cartacei.

Importante il messaggio del vice ministro alle politiche agricole alimentari e forestali Andrea Olivero che, inaugurando la manifestazione, ha assicurato la difesa a oltranza della legge da parte Governo italiano.

Cheese 2015... a Bra!

Tra i temi al centro del dibattito la fertilità dei suoli, minacciata non solo dalla cementificazione ma anche da una produzione agricola troppo intensiva che non lascia ai terreni il tempo di rigenerarsi. Un allarme lanciato dalla Confédération Paysanne riguarda il rischio di “gigantismo” che sta affliggendo le stalle, e non solo Oltralpe: allevamenti intensivi che non guardano di sicuro al benessere dell’animale né tantomeno alla qualità del latte che, anzi, diventa un sottoprodotto quando obiettivo del profitto sono i liquami per la produzione di biogas…

E poi le quote latte, pensate per tutelare i piccoli produttori, disincentivando la produzione al di sopra di un limite fissato per legge, si sono rivelate uno strumento distorsivo del mercato e sono state abolite senza un vero passaggio, con il rischio di mettere in ginocchio i produttori di piccola scala se non si pensa a una regolamentazione più efficace.

Dopo questa prima parte di informazioni dettagliate che potete trovare anche sul sito ufficiale di Cheese, di seguito vi mostro attraverso le mie fotografie gli stand che abbiamo visto ed i formaggi che abbiamo gustato.

Parliamo innanzitutto delle bevande presenti alla manifestazione, mi sento per chi ancora non le ha provate di assaggiare le bibite della Lurisia (Chinotto, Gazzosa, Aranciata, Tonica e Unico).

Cheese 2015... a Bra!

Non sapendo nulla sulle birre, vi lascio il link al sito così potete vedere quali espositori erano presenti nella piazza a loro dedicata (Piazza della Birra).

Cheese 2015... a Bra!

STAND DEL REGNO UNITO

Cheese 2015... a Bra!

Cheese 2015... a Bra!

STAND DELLA SPAGNA

Cheese 2015... a Bra!

Cheese 2015... a Bra!

STAND DELLA FRANCIA

Cheese 2015... a Bra!

MERCATO ITALIANO

Dopo il Blog Tour in Maremma a cui ho potuto partecipare grazie all’AIFB torno a casa, vado a Cheese e chi incontro?

Il Caseificio il Fiorino di Roccalbegna, luogo in cui abbiamo potuto scoprire tutte le fasi della lavorazione del Pecorino Toscano DOP.

Cheese 2015... a Bra!

Guardate in che banco mi sono imbattuta…non sono stupendi? Io sono totalmente affascinata dai taglieri!

Cheese 2015... a Bra!

 

Lascia un commento