Dolceacqua: Il Borgo Medievale dipinto da Monet

Dolceacqua Il Borgo Medievale dipinto da Monet

Dolceacqua: Il Borgo Medievale dipinto da Monet

Durante le nostre vacanze in Liguria, oltre ad aver visitato Triora, uno dei borghi più belli d’Italia e I Laghetti del Rio Barbaira a Rocchetta Nervina abbiamo trascorso anche una giornata a Dolceacqua.

È stato amore fin da subito, non so spiegarvi perché e come sia possibile, ma il colpo di fulmine esiste!

Dolceacqua è il più importante Borgo Medioevale della Val Nervia e dell’estremo Ponente ligure.

La particolarità di questo paese è quella di avere due magnifici borghi, collegati da un ponte medioevale “a schiena d’asino”.

Il borgo antico, dominato dal Castello dei Doria è chiamato Terra mentre quello più moderno chiamato il Borgo, si allunga sulla riva opposta, ai lati della strada che risale la valle.

Dolceacqua: Il Borgo Medievale dipinto da Monet

Dolceacqua Il Borgo Medievale dipinto da Monet

Perché Dolceacqua?

Il significato popolare “acqua dolce”, è di antica origine e deriva dal latino “villa dulciaca”.

Il nome è ottenuto da “Dulcius” ( dolce ), trasformato in seguito in “Dusäiga”, attuale nome dialettale, e nella forma “Dulcisacqua”.

I Celti, avrebbero chiamato il paese “Dussaga”, modificato poi in Dulsàga e infine in Dolceacqua.

Dolceacqua Il Borgo Medievale dipinto da Monet - La Cascata dei Sapori

Il Castello dei Doria

Dopo aver percorso le stradine (tutte in salita) del borgo si arriva al giardino del castello che permette di ammirare dall’alto tutto lo splendore del Borgo Medievale.

Varcato l’ingresso, due Sale video consentono al visitatore di ricevere informazioni sulla Storia del Castello ed una serie di video che parlano di Dolceacqua, dei suoi monumenti, del suo territorio, dei suoi prodotti tipici e delle sue antiche storie e tradizioni.

Sempre allo stesso livello, una Sala è dedicata al Territorio attraverso una raccolta di “memorie” della civiltà Contadina.

Al piano superiore, nel Cortile d’onore, la Sala a Sud ospita delle mostre mentre a Nord si trovano le Sale Doria-Grimaldi.

Il Castello è sede di eventi culturali e musicali oltre che mostre ed esposizioni, durante tutto il periodo dell’anno.

Dolceacqua Il Borgo Medievale dipinto da Monet - La Cascata dei Sapori

Dolceacqua è ricca di botteghe di artisti, di artigianato, cantine e di negozi di prodotti tipici, quindi se siete in cerca di un originale souvenir da portare a casa, avrete l’imbarazzo della scelta.

Il Ponte Vecchio è stato definito da Claude Monet “un gioiello di leggerezza”.

Dolceacqua Il Borgo Medievale dipinto da Monet - La Cascata dei Sapori

Dolceacqua: Il Borgo Medievale dipinto da Monet

Monet visitò per la prima volta la “Riviera” durante la fine del 1883 in compagnia di Renoir.

Rimase molto colpito dal fascino dei luoghi che appena rientrato a Giverny, manifestò subito il desiderio di ritornarci.

Durante il suo nuovo viaggio in Riviera si spinse fino nell’entroterra della Val Nervia, arrivando a Dolceacqua.

Qui dipinse il ponte e il castello e ne scrisse belle parole:

“… il luogo è superbo, vi è un ponte che è un gioiello di leggerezza …”

Dal 2011 il Comune ha posizionato due pannelli con la riproduzione di due quadri, nel luogo in cui Monet posizionò il suo cavalletto e li dipinse.

Dolceacqua Il Borgo Medievale dipinto da Monet - La Cascata dei Sapori

DOLCEACQUA E’ SEDE NAZIONALE DELL’ASSOCIAZIONE PAESI BANDIERA ARANCIONE.

La Bandiera arancione è il marchio di qualità turistico ambientale del Touring Club Italiano; è destinato alle piccole località dell’entroterra che si distinguono per un’offerta di eccellenza e un’accoglienza di qualità.

Dolceacqua Il Borgo Medievale dipinto da Monet - La Cascata dei Sapori

Ci piacerebbe tornare a Dolceacqua per trascorrere un’altra giornata romantica all’insegna di storia, cultura e buon cibo.

A proposito di cibo, non abbiamo nessun ristorante da consigliarvi perché abbiamo cenato nella piazza durante la festa di paese, gustando dei buonissimi gnocchi al pesto.

Lascia un commento