Pollo Fritto con patate alla birra e zabaione salato MTC63

Pollo Fritto con patate alla birra e zabaione salato MTC63

Un nuovo mese (si lo so, siamo già al 20 di febbraio) e una nuova sfida lanciata dall’MTChallenge.

Il tema è stato scelto dalla bravissima Silvia che ha vinto con i suoi macaron lo scorso gennaio.

Ebbene sì, non riesco ancora a capire come mai ma mi ritrovo sempre a partecipare negli ultimi giorni possibili.

Non potevo però lasciarmi sfuggire questo piatto per nessun motivo al mondo, sto parlando del magnifico, succulento e croccante pollo fritto.

Il regolamento prevede la preparazione di due versioni (io le ho proposte così):

Versione classica: marinatura nel latticello, panatura con farina

Versione creativa: marinatura nella birra, panatura con uovo, pangrattato e corn flakes al farro

1 salsa di accompagnamento (obbligatoria): io ho preparato lo Zabaione salato

1 secondo accompagnamento facoltativo (una salsa o, meglio ancora, qualcosa di completamente diverso, come un pickles, una conserva salata o agrodolce, un piccolo contorno etc): io ho scelto le patate alla birra.

Pollo Fritto con patate alla birra e zabaione salato MTC63

Pollo Fritto con patate alla birra e zabaione salato MTC63

Con questa immagine partecipo ai premi fotografici

-Marinatura-

MARINATURA POLLO FRITTO MTC63

Per conferire al pollo fritto morbidezza durante la cottura è necessario che la carne venga sottoposta a marinatura preferibilmente con il latticello.

VERSIONE CLASSICA MTC63

LATTICELLO homemade

Ingredienti per 500 g circa di latticello

  • 1 l panna fresca

Versate la panna nella planetaria e montatela a velocità media per 20 minuti circa fino a quando la parte grassa diventerà burro e si separerà dalla parte liquida, il latticello appunto.

Filtrate il latticello con un colino a maglie strette e strizzate bene il burro.

Sciacquate il burro sotto l’acqua fredda e riponetelo in un contenitore in frigo.

Versate il latticello sulla carne ricoprendola interamente.

Coprite con la pellicola e mettete in frigo per almeno 4 ore, meglio se tutta la notte.

VERSIONE CREATIVA

BIRRA

Ingredienti:

In una ciotola versate la birra sulla carne ricoprendola interamente.

Aggiungete i rametti di rosmarino, le foglie di alloro e il sale aromatizzato.

Coprite con la pellicola e mettete in frigo per almeno 4 ore, meglio se tutta la notte.

-Panatura-

PANATURA POLLO FRITTO MTC63
POLLO PRIMA DELLA COTTURA
VERSIONE CLASSICA MTC63

Ingredienti per 1 kg di pollo con ossa e senza pelle

  • 1,5 l olio per friggere di semi di arachide
  • 200 g farina
  • sale
  • pepe

Procediamo:

Rimuovete il pollo dalla marinatura al latticello, lasciatelo scolare sopra una gratella posta su un foglio di carta da forno per mezz’ora almeno.

Preparate una ciotola abbastanza capiente per contenere 3/4 pezzi di pollo alla volta e metteteci la farina con il sale e il pepe.

In alternativa mettete farina, sale e pepe dentro un sacchetto alimentare capiente.

Prendete 3 pezzi di pollo, metteteli nella farina ed infarinateli pressando leggermente le carni oppure inseriteli nel sacchetto, chiudetelo ed agitate finché tutti i pezzi non saranno ben infarinati.

Scuoteteli per eliminare la farina in eccesso ed appoggiateli sul piatto preparato in precedenza.

Procedete panando il resto del pollo.

VERSIONE CREATIVA

con pane e uovo + corn flakes al farro

Ingredienti per 1 kg di pollo con ossa e senza pelle

  • 5 uova medie
  • 200 g farina
  • 200 g pane grattato
  • 200 g di corn flakes al farro
  • sale
  • pepe
  • 1,5 l olio per friggere di semi di arachide

Procedimento

Rimuovete il pollo dalla marinatura, lasciatelo scolare sopra una gratella posta su un foglio di carta da forno per mezz’ora almeno.

Mettete le uova in una ciotola e mescolate con una forchetta, salate e pepate.

Ponete il pan grattato, i corn flakes leggermente sbriciolati e la farina in altre ciotole distinte altrettanto capienti.

Prendete i pezzi di pollo, passateli nella farina pressando leggermente le carni e scuoteteli per eliminare la farina in eccesso. Poi immergeteli nell’uovo, nel pan grattato, di nuovo nell’uovo ed infine nei corn flakes.

Appoggiate il pollo sul piatto e procedete con la panatura di tutto il pollo.

-Cottura-

COTTURA POLLO FRITTO MTC63
POLLO DOPO LA COTTURA

Prendete una casseruola dai bordi alti versate l’olio e scaldatelo a fuoco medio fino alla temperatura di 180 °C circa.

Se non avete il termometro mettete un pezzo di pane nell’olio, quando dorerà sarà il momento di immergere il pollo.

Potete se preferite cuocere il pollo nella friggitrice, io l’ho sistemata sul tavolo in terrazza, eviterete così l’odore di fritto in casa.

Immergete nell’olio 3 pezzi di pollo alla volta.

Osservate l’olio: il pollo appena immerso friggerà formando molte bolle grandi e man mano che si cucinerà le bolle diminuiranno sempre più .

Quando il pollo avrà una colorazione dorata ed omogenea, ci vorranno circa 6/8 minuti per i pezzi piccoli, per le cosce di più (le mie erano leggermente indietro di cottura).

Una volta asciutto, se desiderate, potete tenerlo al caldo nel forno preriscaldato a 120°C circa, infornandolo sulla placca da forno.

DOPO COTTURA INTERNO POLLO FRITTO MTC63
INTERNO DEL POLLO

Salsa di accompagnamento (OBBLIGATORIA)

Zabaione salato

zabaione salato

Ingredienti:

  • 1 uovo intero
  • 2 tuorli
  • un cucchiaino di zucchero
  • aceto di vino bianco
  • acqua
  • sale

Preparazione:

In un piccolo tegame mettete l’uovo intero e i due tuorli con lo zucchero.

Mescolate con la frusta e aggiungete due mezzi gusci di acqua e due mezzi gusci di aceto di vino bianco, salate.

Ponete il tegame sul fuoco a bagnomaria e lavorate il composto con la frusta senza mai raggiungere l’ebollizione.

Sbattete finché la salsa si sarà addensata e avrà quasi raddoppiato il suo volume.

– ricetta tratta da – il ricettario semplice e veloce 700 piatti di qualità DeAgostini

Patate alla birra

PATATE ALLA BIRRA

Ingredienti:

  • 5 patate
  • 1 bicchiere di birra
  • 2 rametti di rosmarino
  • foglie di alloro
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale aromatizzato

Preparazione:

Sbucciate le patate e immergetele nella ciotola della marinatura del pollo alla birra.

Tagliatele a dadini e mettetele in una padella con olio extravergine d’oliva, rametti di rosmarino e foglie di alloro.

Fate insaporire, successivamente salate e versate la birra.

Chiudete la padella con il coperchio e lasciate cuocere le patate per 10 minuti.

Togliete il coperchio e rosolate le patate a fiamma vivace per altri 10-12 minuti.

Le patate sono pronte quando risultano morbide dentro e croccanti/dorate fuori.

Pollo Fritto con patate alla birra e zabaione salato MTC63

Pollo Fritto con patate alla birra e zabaione salato MTC63

pollo fritto con zabaione salato

Con questa ricetta partecipo all’MTChallenge numero 63: il Pollo Fritto!

6 commenti

  1. Abbiamo avuto idee simili per questa sfida del pollo fritto; la birra probabilmente la farà da padrone questo mese. E l’accostamento allo zabaione mi sembra perfetto. :-))) A presto!

    1. Camilla - La Cascata dei Sapori dice: Rispondi

      Grazie mille! Si la birra sarà la regina della sfida. Mi fa piacere che lo zabaione ti sia piaciuto. a presto! 🙂

  2. Finora poca birra- e mi sto chiedendo il perche’, visto che anche io non avrei avuto esitazioni. Ma mi piace molto anche la scelta dei cornflakes al farro, oltre che di entrambi gli abbinamenti. Il pollo e’ ben cotto, la panatura croccante. Brava!!!!

  3. Qué buena pinta!! (come si dice in spagnolo ehhehe) Si sente molto il sapore della birra? Io sono astemia ma al mio ragazzo piace e se il sapore non è così forte, potrei anche provare a prepararlo 🙂 L’altro dubbio è: come faccio a sapere che il pollo è cotto bene come il tuo? Basta guardare le bolle? Io con la carne sono un po’ una frana heheheh

    1. Camilla - La Cascata dei Sapori dice: Rispondi

      Gracias! Il sapore della birra non si sente. Anche io sono astemia e mi sono fatta una vera e propria scorpacciata di pollo fritto e patate.
      Per sapere se il pollo è cotto devi intanto tenere il tempo circa 8-10 minuti per delle cosce piccole o medie e poi vedrai che l’olio smette di fare le bollicine ed il pollo resta in superficie.
      Non dire a me, che mangio poca carne e poi non so mai bene come cucinarla! 😛
      Fammi sapere come ti è venuto il pollo se lo cucinerai.

  4. Bella la tua interpretazione con la birra mi piace che l’abbia usata sia nella marinatura del pollo che nella cottura delle patate.
    Il pollo è fritto molto bene la panatura è dorata e definta, il cuore della carne cotto.
    E cosa dev’essere quello zabaione salato? Brava, brava!

Lascia un commento