Crostata allo zabaione con fichi e uva bianca

Crostata allo zabaione con fichi neri e uva bianca

Oggi secondo il CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO (un progetto che è nato e sta crescendo grazie all’AIFB – Associazione Italiana Food Blogger) si celebra l’inizio della SETTIMANA DI FICHI E UVA con Anna Calabrese come Ambasciatrice.

Banner Calendario

Ormai Settembre è iniziato e devo ammettere che è il mese che preferisco, certo le vacanza sono finite, ma guardando avanti vedo solo cose belle: il prossimo fine settimana per noi inizierà la vendemmia e sperando in un clima non troppo caldo mi piace sempre “raccogliere” l’uva, il 13 sarà il mio compleanno e devo ancora scegliere che dolcetto prepararmi per l’occasione e poi il 23-24-25 passerò un bellissimo week-end fuori porta con Simone e mio papà a Maggiora per un evento che mi regala sempre un sacco di emozioni il Motocross delle Nazioni.

Ma non voglio dilungarmi anche perché il tema di questo articolo sono i fichi e l’uva, quindi eccovi di seguito la ricetta di una deliziosa Crostata allo Zabaione con fichi neri e uva bianca, preciso soltanto che lo zabaione non è quello classico perché secondo il mio personale gusto è troppo forte, quindi l’ho alleggerito con un pò di latte, volendo si può aggiungere della panna montata.

Crostata allo zabaione con fichi neri e uva bianca

Ingredienti per la pasta frolla:

  • 400 g di farina
  • 70 g di amido di mais
  • 125 g di zucchero a velo
  • 250 g di burro (temperatura ambiente)
  • 2 uova
  • sale

Preparazione:

Setacciate la farina con l’amido di mais, lo zucchero a velo e un pizzico di sale.

Formate una montagna dove al centro aggiungerete il burro a pezzetti e con la punta delle dita impastate in modo da ottenere un impasto sbriciolato.

A questo punto mettete le uova e lavorate fino a quando avrete un impasto liscio e omogeneo.

Fatelo riposare per almeno 30 minuti in frigorifero.

Stendete l’impasto su un piano infarinato allo spessore di pochi mm.

Foderate uno stampo rotondo da 26 cm di diametro.

Coprite con la carta da forno e distribuite dentro dei legumi secchi

Cuocete in forno già caldo a 180°C per 15 minuti.

Eliminate i legumi e la carta dal guscio di pasta e cuocete ancora per 25-30 minuti.

Fate raffreddare la crostata.

Crostata allo zabaione con fichi neri e uva bianca

Ingredienti zabaione (a modo mio):

  • 6 tuorli
  • 100 ml di moscato bianco (150-200 ml se non mettete il latte)
  • 100 ml di latte
  • 6 cucchiai di zucchero di canna
  • 2 cucchiaio di amido di mais

Preparazione:

Sbattete i tuorli con lo zucchero, fino a quando saranno chiari e spumosi.

Unite la maizena (setacciata), amalgamatela e versate a filo il moscato bianco e successivamente il latte, così da avere un sapore più leggero, mescolate.

Fate addensare la crema, in un pentolino, su fiamma bassa.

Appena lo zabaione si sarà addensato spegnete e toglietelo dal fuoco.

Crostata allo zabaione con fichi neri e uva bianca

Ingredienti decorazione:

  • 3 fichi neri
  • 1 grappolo di uva bianca

Spalmate sulla pasta frolla la crema di zabaione.

Decorate la crostata con l’uva bianca e i fichi neri.

Mettetela in frigorifero e lasciatela riposare per un paio d’ore prima di servirla.

Crostata allo zabaione con fichi neri e uva bianca

6 Risposte a “Crostata allo zabaione con fichi e uva bianca”

  1. Che bello, hai portato entrambi i festeggiati, magnifica ricetta, complimenti!
    Grazie per lo splendido contributo!

    1. Camilla - La Cascata dei Sapori dice: Rispondi

      Ti ringrazio molto, è stato un vero piacere partecipare alla tua settimana! 😛

  2. A parte che è stupenda… Quando ho letto zabaione non ho capito più nulla. Ho l’acquolina alla Homer Simpson…

    1. Camilla - La Cascata dei Sapori dice: Rispondi

      Ahahah… Viva lo Zabaione! 😛 grazie mille!

  3. Una perfetta crostata settembrina!! Proverò a rifarla, mi ispira parecchio!
    Brava Camilla!

    1. Camilla - La Cascata dei Sapori dice: Rispondi

      Grazie mille! La pasta frolla è quella friabile dei biscottini che avevo portato al corso di Viareggio. 🙂

Lascia un commento