Lokma: Le Frittelle Turche al Miele – Erkenci Kuş

Lokma: Le Frittelle Turche al Miele – Erkenci Kuş

Ormai conoscete la mia passione per il cioccolato, ma un’altra cosa a cui non posso proprio rinunciare sono i cibi fritti, ogni tanto li includo volentieri nei miei pasti.

Per questo motivo non potevo farmi scappare la ricetta dei Lokma, ovvero le Frittelle Turche al Miele, che vengono mostrate in un paio di puntate di Erkenci Kuş.

In alcune scene della serie televisiva turca i protagonisti gustano queste deliziose e perfette palline fritte, che vengono preparate attraverso l’utilizzo di un macchinario specifico.

La ricetta che vi propongo io è tratta da: Eat Istanbul. Viaggio nel cuore della cucina turca, e rappresenta una versione più casalinga, perché i Lokma vengono preparati con l’aiuto di un cucchiaio, quindi la forma è più irregolare, ma il sapore resta lo stesso.

Le ricette della serie tv turca con Can Yaman e Demet Özdemir

Erkenci Kuş 17. Bölüm

Lokma: Le Frittelle Turche al Miele – Erkenci Kuş

I Lokma sono frittelle dolci a base di pasta lievitata e fritta, imbevute di sciroppo di zucchero o miele, a volte ricoperte di cannella.

Il piatto fu descritto già nel XIII secolo da al-Baghdadi come luqmat al-qādi “bocconcini del giudice”.

Erkenci Kuş 17+50. Bölüm

Lokma significa “boccone” o “morso”.

I Lokma sono preparati con farina, zucchero, lievito e sale, fritto in olio e successivamente bagnato con sciroppo o miele.

Furono cucinati per secoli dai cuochi di palazzo nell’Impero ottomano e vennero influenzati dalle cucine nazionali degli ex paesi annessi all’Impero ottomano nei Balcani, Medio Oriente e Caucaso.

In Turchia i Lokma hanno un significato cerimoniale e generalmente non vengono consumato come dolce quotidiano.

Erkenci Kuş 17. Bölüm

Tradizionalmente, quaranta giorni dopo la morte di una persona, i parenti stretti e amici del defunto cucinano i Lokma in grandi quantità e li servono ai vicini e ai passanti.

Le persone si mettono in coda per ottenere un piatto di lokma e in cambio recitano una preghiera per l’anima del defunto dopo averli mangiati.

FONTE: Wikipedia

Lokma: Le Frittelle Turche al Miele – Erkenci Kuş

Ingredienti per 26 frittelle:

  • 7 g di lievito in polvere
  • 250 ml di acqua tiepida
  • 250 g di farina setacciata
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 550 ml di olio di semi per friggere
  • olio d’oliva per ungere

Per lo sciroppo:

  • 6 cucchiai di miele
  • 8 foglie di verbena odorosa fresca o essicata

Per completare:

  • 1 cucchiaino di cannella in polvere

Procedimento:

Mettete il lievito e e 125 ml di acqua tiepida in una ciotola, mescolate e lasciate in ammollo per 15 minuti, fino a ottenere un composto schiumoso.

Mescolate la farina e il sale in un’altra ciotola.

Formate una fontana e e versatevi la soluzione di lievito e acqua e gli altri 125 ml di acqua tiepida.

Lavorate fino a ottenere un impasto denso e omogeneo.

Coprite con un canovaccio e lasciate lievitare in un luogo caldo e asciutto per un’ora, finché non sarà raddoppiato di volume.

Per lo sciroppo, scaldate il miele e 3 cucchiai d’acqua in un tegamino a fuoco basso e fate sobbollire, mescolando per 10 minuti.

Aggiungete le foglie di verbena odorosa, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare in infusione.

Per preparare i Lokma, scaldate l’olio in una padella alta. Per controllare immergete un cubetto di pane: l’olio sarà pronto se il pane rosolerà in 30 secondi.

Ungete 2 cucchiai con olio d’oliva.

Prendete una cucchiaiata abbondante di impasto e usate l’altro cucchiaio per staccarla e farla cadere nell’olio bollente.

Ripetete finché l’impasto non sarà finito.

Non friggete troppi Lokma insieme altrimenti non cuoceranno in modo uniforme (meglio 3-4 per volta).

Girateli quando si gonfiano e friggeteli per 3 minuti, devono avere un bel colore dorato.

Estraeteli con una schiumarola e asciugateli con carta da cucina.

Teneteli in caldo mentre friggete gli altri Lokma.

Serviteli bagnati con sciroppo e spolverizzati con un pizzico di cannella.

Camilla - La Cascata dei Sapori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
error: Contenuti Protetti