Cappelletti fatti in casa. Ricetta della Zia “Ogia”

Cappelletti fatti in casa Ricetta della Zia Ogia

Cappelletti fatti in casa. Ricetta della Zia “Ogia”

Lo sapete quali sono i pomeriggi perfetti?

Quelli trascorsi in famiglia, con i parenti (veri e non i serpenti), si ride, si scherza e si condividono le innumerevoli tradizioni culinarie italiane, che caratterizzano ogni regione.

Un sabato, di qualche settimana fa, siamo andati a casa della Zia “Ogia” per apprendere e scoprire i segreti dei suoi buonissimi Cappelletti.

Eravamo tutti talmente curiosi che ci siamo raccolti intorno alla tavola e abbiamo ammirato ed immortalato ogni passaggio di questa preparazione.

Dovete sapere che la Zia “Ogia”, il suo nome in realtà è Mariarosa, è di origini Emiliane, la sua Famiglia era nativa delle zone di Ferrara ma da parecchi anni ormai vive in Piemonte, come del resto anche gli altri suoi fratelli.

In cucina è davvero una cuoca con i fiocchi, prepara dei piatti da leccarsi i baffi.

L’origami in abbinamento a questa ricetta è ovviamente una rappresentazione dei cappelletti realizzati con la carta, l’articolo sarà online nei prossimi giorni.

Adesso vi lascio alla ricetta, con tutti gli ingredienti e le varie preparazioni per una sicura riuscita di questo primo piatto della tradizione.

Ah dimenticavo! Alla fine dell’articolo trovate un mini video dei Cappelletti fatti in casa. Buona Visione!

Cappelletti fatti in casa.

Ricetta della Zia “Ogia”

Cappelletti fatti in casa Ricetta della Zia Ogia

Ingredienti Cappelletti – Pasta Fresca:

  • 1 Kg di farina
  • 4 uova
  • sale

Preparazione:

In  una ciotola oppure su una spianatoia preparate la pasta impastando la farina insieme alle uova e al sale.

Dovrete ottenere un impasto liscio ed elastico.

Avvolgetelo nella pellicola alimentare e lasciatelo riposare per almeno 30 minuti.

Cappelletti fatti in casa. Ricetta della Zia “Ogia”

RIPIENO

Cappelletti fatti in casa Ricetta della Zia Ogia ripieno

Ingredienti ripieno:

  • 300 g di carne tritata magra
  • 100 g di prosciutto crudo
  • 4 cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • sale

Preparazione:

Per preparare il ripieno a crudo mettete la carne tritata magra in una ciotola insieme al prosciutto crudo tritato.

Aggiungete le uova, il parmigiano grattugiato e un pizzico di sale.

Amalgamate bene gli ingredienti tra loro con l’aiuto di un cucchiaio.

Come fare i Cappelletti. Ricetta della Zia “Ogia”

Come fare i Cappelletti. Ricetta della Zia Ogia

Trascorsi i 30 minuti di riposo, stendete la pasta con il mattarello o con l’apposita macchinetta.

Con una rotella tagliapasta formate dei quadrati, adagiatevi una piccola quantità di ripieno e chiudeteli.

Dovrete piegare ogni quadrato a triangolo e saldare per bene i lembi facendo pressione con le dita.

Unite infine le due estremità e disponete i cappelletti pronti su un vassoio ben infarinato.

Tuffate i cappelletti nel brodo e gustateli belli caldi.

Cappelletti fatti in casa Ricetta della Zia Ogia

Cappelletti fatti in casa. Ricetta della Zia “Ogia”

Cappelletti Fatti in Casa – La Cascata dei Sapori

Cappelletti Fatti in Casa – La Cascata dei SaporiIn attesa della ricetta sul blog, che arriverà nei prossimi giorni, gustatevi questo mini video sulla preparazione dei Cappelletti direttamente dalla cucina della Zia "Ogia".Buona Visione! <3

Pubblicato da La Cascata dei Sapori su giovedì 1 marzo 2018

3 Risposte a “Cappelletti fatti in casa. Ricetta della Zia “Ogia””

  1. Stefania Ciocconi dice: Rispondi

    La perfezione dei cappelletti rivela le origini della zia 🙂 In Italia abbiamo tanti cibi tradizionali che vanno tramandati alle nuove generazioni, mi rendo conto che ora son ben poche le donne che fanno la pasta in casa. Quando stavo dai miei facevo i ravioli con mia madre.

  2. Mi hai fatto ricordare la mia nonna materna, che era una sfoglina originaria di Forlì e trasferita poi ad Ivrea per amore! Mia madre ha provato ad insegnarmi per anni a chiuderli bene, ma invano! Riproverò seguendo le tue istruzioni, vedi mai che mi riesca!

  3. Da brava emiliana mangio sempre volentieri un bel piatto di cappelletti, ma se devo prepararli sono un disastro! prima o poi voglio provarci con impegno! 🙂

Lascia un commento