Mantı: I Ravioli Turchi – Erkenci Kuş

Mantı: I Ravioli Turchi – Erkenci Kuş

Oggi torno a parlarvi di cucina turca, proponendovi un primo piatto tradizionale che ho scoperto attraverso Erkenci Kuş, la serie televisiva con Can Yaman e Demet Özdemir.

Si tratta dei Mantı, i ravioli turchi ripieni di carne, ceci o spinaci da lessare o cuocere al forno.

Tipici del pranzo, sono conditi con salsa allo yogurt e burro di paprika piccante aggiunto appena prima di servire.

In realtà non li vediamo mai presenti in nessuna puntata, ma ne parlano in alcune occasioni e diventeranno fonte di legame nella storia dei due protagonisti.

Erkenci Kuş 5. Bölüm – Kokunun Bağımlısıyım (Video)

Fabbri: Volevo chiedervelo da tanto tempo, però non c’è mai stato modo. Dove vi siete conosciuti?

Sanem: Kayseri

Can: Parigi

Can: A Kayseri?!

Erkenci Kuş 5. Bölüm

Fabbri: Francia, Parigi. Kayseri. Sono vicini?

Assistente di Fabbri: Kayseri è in Turchia. E’ qui.

Can: Ah sì. Giusto. Per un momento mi sono dimenticato. Ci siamo incontrati la prima volta a Kayseri. Esatto. Vita mia, vuoi dire tu come ci siamo incontrati a Kayseri?

Sanem: Però tu non aiuti affatto, tesoro.

Can: Perché tu racconti meglio, quindi…

Sanem: Racconterò. Stavo mangiando i Mantı in un ristorante a Kayseri.

Fabbri: Mantı?

Can: Manti, Kayseri. E’ così insolito.

Sanem: Can è entrate nel ristorante in modo arrogante.

Can: La situazione è molto romantica. Ascolta. Sì, tesoro, vai avanti.

Sanem: Poi… I Mantı erano finiti.

Can: Non c’erano più Mantı in un ristorante di Mantı?! Impossibile.

Fabbri: Interessante!

Sanem: Can è entrato nel ristorante, ha detto che aveva fame e che voleva mangiare i Mantı. Il proprietario del ristorante gli ha detto che non c’erano più Mantı.

Lui ha risposto: “No, questa sera mangerò i Mantı!”. Testardo. Non si sarebbe addormentato, se non avesse mangiato i Mantı quella notte.

Impossibile. Lo guardai. Oh! Poverino! Aveva fame. Si sentiva miserabile.

Così ho condiviso i miei Mantı con lui. Perché lui è il mio Can.

Erkenci Kuş 5. Bölüm – Kokunun Bağımlısıyım (Video)

Erkenci Kuş 5. Bölüm

Assistente di Fabbri: E…A Parigi?! Cos’è successo?

Sanem: Vuoi raccontare tu, tesoro?

Can: Voglio, voglio, certo che voglio. In pratica, sono andato a Parigi per lavoro.

Sanem: Grande lavoratore.

Can: Una sera sono andato a camminare. Di solito mi piace camminare di sera. Pioveva. Mi sono trovato improvvisamente sotto la pioggia.

Sanem: l’incredibile pioggia di Parigi. Incredibile!

Can: La pioggia è frequente a Parigi. In quel momento stavo passando davanti a un cinema.

Sanem: Lui ama davvero guardare i film.

Fabbri: Ama molto l’arte. Ama l’arte. E’ chiaro!

Can: Sono andato dentro. Quando ero in fila per comprare il biglietto, mi sono avvicinato alla ragazza davanti a me.

Ho sentito un profumo incredibile. Il miglior profumo che abbia sentito in tutta la mia vita

Certo. Era buio. Stavo dietro di lei, non la potevo vedere. Non mi potevo muovere dall’emozione.

Poi ha girato piano la testa. Chi stavo guardando?… Sanem!

Certo. Ho dovuto trovare il coraggio, ho toccato delicatamente la sua spalla e ho detto: “Ti ricordi di me? Ci eravamo già incontrati a Kayseri”.

Quindi…Da quel giorno in poi, sono sconvolto dal suo profumo. Come vedi…

Assistente di Fabbri: Fantastico! Come la scena di un film.

Fabbri: Vero. Come in una favola. Signor Can, grazie per aver condiviso questo con noi. Brindiamo!

Erkenci Kuş 40. Bölüm – Derya Yıldırım – Alev Alev

Erkenci Kuş 40. Bölüm

♥ ♥ ♥

Sottofondo musicale

Alev alev yanıyorum
Buzlarım çözülüyor aşka
Gardım düşüyor, tutamıyorum
Korkuyorum bakışların çarpınca bana

Birbirimize birkaç aşk kadar geç kalmış olmasaydık
Hep yanlış gidenlerin ardından yorulmasaydık

Alev alev yandığım doğru
Küllerinden doğar mıyım sana doğru
Kendimi arıyorken olmaktan korktuğum yerdeyim .. sendeyim
Al beni, ne yaparsan yap.

♥ ♥ ♥

Erkenci Kuş 44. Bölüm – Çok Seviyorum

Erkenci Kuş 44. Bölüm

Sanem: In Turchia ho viaggiato ovunque…

Grazie al libro sono stata anche a Kayseri.

Cercavo un’ispirazione per scrivere il libro. Alla sera ero molto affamata.

Tanto che sono andata in un ristorante che preparava i Mantı.

Ma, mi hanno detto che i Mantı erano finiti.

Can: Sei seria? E poi?

Sanem: Ho detto “com’è possibile”? Può un ristorante di Mantı finire proprio i Mantı?

Così sono andata in un altro ristorante e li ho mangiati lì.

Mantı: I Ravioli Turchi – Erkenci Kuş

Ricetta tratta da: Eat Istanbul. Viaggio nel cuore della cucina turca

Ingredienti per 6-8 persone:

  • 350 g di farina 00 più un po’ per infarinare
  • 2 uova leggermente sbattute
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale e pepe nero macinato fresco

Per la salsa di yogurt e aglio:

  • 2 spicchi d’aglio pelati e schiacciati
  • 250 g di yogurt greco

Per il ripieno:

  • 1 cipolla media pelata
  • 300 g di agnello tritato (io ho utilizzato il macinato magro di bovino)
  • 4 cucchiai di foglie di prezzemolo fresco tritate finemente

Per il burro di paprika:

  • 60 g di burro
  • 1 cucchiaio di paprika
  • 1/2 chucchiaino di peperoncino secco sbriciolato
    (kirmizi biber)

Per completare:

  • menta essiccata e pane croccante

Procedimento:

Per la salsa di yogurt e aglio, mettete nel mortaio gli spicchi d’aglio e mezzo cucchiaio di sale e pestateli.

Metteteli in una ciotola, aggiungete lo yogurt e mescolate bene.

Coprite con un foglio di alluminio e mettete in frigorifero.

Per il ripieno, grattugiate la cipolla con una grattugia a fori grossi e mettetela in una ciotola.

Unite la carne e il prezzemolo, condite generosamente con sale e pepe e mescolate bene.

Per l’impasto, setacciate la farina e mezzo cucchiaio di sale in una ciotola e mescolate.

Formate una fontana nel mezzo, versateci le uova sbattute e circa 100 ml d’acqua e amalgamate bene con le mani fino a ottenere un impasto della consistenza giusta.

Se preferite, mettete gli ingredienti in un mixer fino a ottenere un impasto.

Mettete l’impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato e impastate per circa 5-7 minuti finché non sarà compatto, cospargendolo con un po’ di farina se dovesse risultare troppo appiccicoso.

Ungete l’interno di una ciotola grande con un po’ di olio d’oliva e mettetevi il panetto.

Coprite con un canovaccio pulito e inumidito e lasciate riposare per circa mezz’ora.

Dividete il panetto a metà. Continuate ad appiattirlo con un mattarello girando la pasta ogni volta prima di passare il mattarello, finché la pasta non sarà molto sottile (potete utilizzare l’apposita macchina per tirare la pasta).

Mantı: I Ravioli Turchi – Erkenci Kuş

Con un coltello affilato tagliate la pasta in modo da ottenere dei quadrati di 6 cm.

Mettete circa mezzo cucchiaino di ripieno al centro di ciascun quadrato.

Ripiegate i lembi di pasta sul ripieno per richiuderlo e pizzicate i bordi per sigillare i ravioli.

Dovreste ottenere dei ravioli di forma quadrata.

Metteteli su un piano di lavoro leggermente infarinato.

Se volete, trasferiteli in un contenitore e metteteli in frigorifero fino al momento di utilizzarli.

Per il burro alla paprika, sciogliete il burro in un tegamino a fuoco basso, aggiungete la paprika e il peperoncino e mescolate bene.

Per cuocere i Mantı, riempite d’acqua una pentola grande e portate a ebolizzione a fuoco alto.

Buttate i Mantı e, mescolando di tanto in tanto, fateli cuocere per circa 5 minuti, finché non saliranno a galla.

Scolateli con una schiumarola e metteteli in una ciotola grande.

Aggiungete lo yogurt con l’aglio e mescolate bene.

Conditeli con burro alla paprika caldo e cospargete con abbondante menta essiccata.

Servite con pane croccante per raccogliere la salsa.

Camilla - La Cascata dei Sapori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
error: Contenuti Protetti