Caffè turco – Bitter Sweet: Ingredienti d’Amore

Caffè turco – Bitter Sweet: Ingredienti d’Amore

In alcune scene di Bitter Sweet: Ingredienti d’Amore è presente il caffè turco, una tipologia di preparazione del caffè diffusa in Turchia, nella penisola balcanica e nei paesi arabi.

Questa bevanda è tutelata dall’UNESCO che l’ha riconosciuta come patrimonio immateriale dell’umanità e ha un proprio museo dedicato a Istanbul, in cui si possono scoprire tutti i segreti per prepararla a regola d’arte e ripercorrere le principali tappe della sua storia.

Caffè turco – Bitter Sweet: Ingredienti d’Amore

Il caffè turco, o alla turca, viene preparato mediante l’utilizzo del cevze, uno speciale bricco fatto solitamente in rame o in ottone.

Viene servito in tazzine di porcellana piccole e basse.

Il caffè viene macinato in maniera finissima e uniforme, creando così una polvere.

Il caffè turco può essere amaro (sade) oppure con poco zucchero (az sekerli), medio (orta), tanto zuccherato (sekerli).

Caffè turco – Bitter Sweet: Ingredienti d’Amore

La Storia

Si dice che la prima caffetteria sia nata a Istanbul nel 1554 con un nome che significava “Scuole delle persone colte”, dove i consumatori potevano riunirsi e dedicarsi alla filosofia, la musica, le arti e gli scacchi.

Prima ancora, però, arrivò dallo Yemen direttamente al palazzo del sultano Soliman I, detto “il Magnifico”, che guidò l’Impero ottomano a partire dal 1520.

Il caffè turco piacque così tanto al sovrano che alle concubine venne ordinato di apprendere e impegnarsi nel rituale ogni giorno.

Caffè turco – Bitter Sweet: Ingredienti d’Amore

In occasione dei matrimoni tradizionali, la sposa è tenuta a preparare alla madre dello sposo la sua migliore tazza di caffè, in presenza del futuro sposo.

Quest’ultimo si deve recare insieme al padre a casa della futura sposa per chiedere la mano e la benedizione ai genitori.

In passato le donne ricevevano una vera e propria educazione all’arte del caffè e in base a questa potevano addirittura essere accettate o rifiutate dal futuro marito.

Ma la sposa non era l’unica ad essere giudicata in base al caffè, infatti nella tazzina del futuro marito a volte veniva aggiunto, a sua insaputa, del sale, che egli deve assaporare senza mostrare esitazione.

Caffè turco – Bitter Sweet Ingredienti d’Amore
Foto di TravelCoffeeBook da Pixabay

In Turchia, in Grecia e in parte del mondo arabo alla polvere che si deposita sul fondo delle tazzine è riconosciuto un potere divinatorio.

La tradizione vuole che dopo aver consumato il caffè, si volti la tazzina e la si lasci raffreddare.

Il sedimento del caffè si deposita sul fondo e sulle pareti della tazzina, assumendo dopo pochi minuti forme particolari, queste vengono poi interpretate.

I residui scivolati sul piattino rappresentano il presente. La tradizione vuole che le figure si differiscano in positive e in negative, le prime sono le più chiare , le seconde le più scure e dense.

Come si prepara Caffè turco – Bitter Sweet: Ingredienti d’Amore

Per prima cosa versate l’acqua nel cezve, la tradizionale caffettiera mediorientale. Si tratta di un bricco, in rame e ottone, con un lungo manico.

Mettete nel cevze uno o due cucchiaini di caffè per ogni tazza da servire insieme all’acqua (che verrà regolata anch’essa in base alle tazze).

Quando l’acqua sta quasi per bollire, togliete il cezve dal fuoco e aggiuntete la polvere di caffè, lo zucchero e se volete anche le spezie.

Mescolate con cura, in modo che la polvere di caffè si sciolga bene.

Foto di Amuljar da Pixabay

Una volta mescolato il tutto, rimettete il cezve sul fuoco, a fiamma dolce.

Appena si formerà sulla superficie uno strato di schiuma, versate nelle tazze fino a riempirle a metà e rimettete il restante caffè sul fuoco.

Quando il caffè salirà nuovamente sarà il momento di riempire le tazze.

Il caffè turco è pronto per essere gustato, non dimenticate di servirlo con un bicchiere d’acqua, da bere prima o dopo il caffè.

Foto di engin akyurt da Pixabay

Lascia un commento